Il Resource Manager: allocazione dello storage e della rete

Scritto il 06/10/2009
 

La virtualizzazione dei sistemi operativi – Capitolo 2.3.3

L’allocazione delle risorse di accesso allo storage e alla rete assume una minor importanza rispetto alla memoria. Si è stimato infatti che generalmente un server in architettura x86 presenta dei carichi di lavoro in base alla risorsa riportati nella seguente tabella:

Risorsa Utilizzo
CPU 6%
Memoria 40%
Network I/O <5%
Disk I/O <5%

La metodologia di allocazione ricalca comunque quanto visto in precedenza, assegnando un tempo di accesso alla risorsa proporzionale alla share stabilita per la macchina virtuale e gestendo analogamente gli stati di inattività delle macchine virtuali.

Supporto hardware all’allocazione della banda di rete

Intel ha introdotto un supporto alla virtualizzazione in tutte le nuove schede di rete a 10Gbit e in alcune a 1 Gbit. Questa tecnologia è denominata Virtual Machine Device Queue Management. Oggi gli hypervisor devono gestire il flusso di dati proveniente dalle interfacce di rete fisiche e dirottarli alle interfacce di rete delle macchine virtuale, dedicando cicli di CPU per il loro ordinamento e routing.

La tecnologia Virtual Machine Device Queue ha inserito in hardware nella scheda di rete un classificatore che determina la corretta destinazione del pacchetto ethernet utilizzando i MAC Address e i VLAN Tag delle schede di rete delle macchine virtuali.

Fig. 2.11: La gestione classica delle code sulla scheda di rete di pacchetti destinati alle macchine virtuali. Fig. 2.12: Il classificatore nella tecnologia VT-c Virtual Machine Device Queue.

Torna all’Indice »

Serverlab