VMware: interfaccia hardware e service console

Scritto il 09/10/2009
 

La virtualizzazione dei sistemi operativi – Capitolo 2.4

L’interfaccia hardware

L’Hardware interface component ha il compito di permettere la comunicazione tra il vmkernel e le device hardware sottostanti. In questo strato sono inclusi i device driver e la gestione del file system proprietario di ESX chiamato VMFS.

Device drivers

Durante la fase di boot di ESX Server vengono rilevati i componenti hardware presenti nel server fisico e vengono caricati i moduli driver corretti per consentire la comunicazione tra il vmkernel e le periferiche.

ESX Server utilizza dei driver scritti per il sistema operativo Linux che hanno subito un porting per essere eseguiti sul vmkernel.

Il file system VMFS

VMware ha creato un proprio file system chiamato VMFS, che consente a più host l’accesso concorrente ai file localizzati sullo stesso volume fisico. È stato scritto per ottimizzare l’accesso a file di grandi dimensioni, dato che i dischi delle macchine virtuali sono tipicamente file di grandezza superiore a 5GB. Infatti la dimensioni di un blocco nel VMFS variabile da 1MB a 256MB1 per ridurre la quantità di metadati necessari a descrivere un disco virtuale.

In questo modo è possibile che i metadati risiedano interamente sulla memoria principale e tutte le operazioni di scrittura e lettura sui dischi virtuali possano essere eseguite senza che siano necessari ripetuti accessi al disco.

2.5 La service console

La service console ha il compito di mandare in esecuzione le macchine virtuali e di fornire all’amministratore di sistema gli strumenti per amministrarle. È da ricordare che la service console viene eseguita sempre sulla CPU 0.

Torna all’Indice »

Serverlab