Come evitare la trappola del micromanagement? Ad affrontare questo tema insieme a Davide Galanti ci sarà Massimo Bertozzi, una vecchia conoscenza di Serverlab, un amico ed un cliente storico. Massimo è il titolare di Fly Away Sports Travel un’agenzia di viaggi fuori dal comune, L’agenzia FAST è leader nel Campionato del Mondo di Velocita, MotoGp, e si occupa di fornire tutti i servizi che gli addetti ai lavori possano necessitare quando sono in pista: dalla camera d’albergo adiacente al circuito al transfer su aereo privato, dal biglietto con l’itinerario “improbabile” all’organizzazione di un evento legato alla gara. Massimo ha iniziato giovanissimo sono quarant’annni che organizza viaggi per i suoi clienti, e da trenta si occupa di Moto Mondiale. Quando sono partiti seguivano un solo team, ora ne seguono diversi non solo in MotoGp ma anche in Superbike e Formula1. Il motto di Massimo è “essere uno zingaro come loro” e in questa frase si racchiude la chiave del suo successo imprenditoriale.

Massimo segue infatti personalmente i suoi clienti nei loro viaggi ed è un nomade digitale già da molti anni. Lui ed i suoi collaboratori sono abilitati a lavorare ovunque. Serverlab li segue da più di 15 anni per la loro infrastruttura IT, da quando ci hanno contattato perchè chiedevano una risposta alla seguente esigenza

poter sincronizzare i file e avere un unico file sul quale lavorare tutti assieme, sia io che andavo a inseguire i miei clienti in giro per il mondo che i ragazzi che rimanevano in ufficio

Cosa successe e come li abbiamo aiutati a realizzare la loro Citrix farm è ben raccontato in una delle nostre prime videointervite. La trovi qui: Connessione Remota: come avere i propri software ovunque. La FAST è stata infatti una tra i primi clienti ad adottare Citrix in Italia, Massimo comprese subito la grandi possibilità legate al lavoro da remoto. Tantochè all’inizio del 2000, come racconta nel video, comprò un camion con la parabola per usare Citrix via satellite senza preoccuparsi troppo di eventuali problemi di latenza (che poi in verità non ci furono)

Perchè passare a Safetycloud Virtual Desktop?

E allora perché, se tutto è ben collaudato e funziona benone, decidere di abbandonare la propria farm Citrix per passare a Parallels RAS sul nostro cloud privato Safetycloud? Nell’intervista Massimo motiva questa scelta e sicuramente alla base c’è la fiducia che ci lega in questo sodalizio di molti anni e la sua indole curiosa. A questo si è aggiunto il desiderio di liberarsi dalle attività di micromanagment IT e di semplificare ulteriormente la gestione della sua azienda.


se ci dimenticavamo di accendere l’aria condizionata c’era il server che girava e dovevamo aprire tutte le finestre. Questo succedeva due volte all’anno. Ogni tanto poi qualcosa si rompeva. Gli aggiornamenti, ogni tanto qualcosa si fermava ed era da ricomprare. Le ragazze mi chiamavano e succedeva che si scopriva che c’è da fare l’aggiornamento o piuttosto che la tal macchina lo aveva già ma…

Il passaggio al nostro Safetycloud Virtual Desktop ha semplificato ulteriormente l’area IT di questa azienda, il log-on al virtual desktop richiede giusto il tempo di sistemare il cuscino sulla sedia e poi a tutto il resto pensa Serverlab!


Per un’azienda di queste dimensioni è sicuramente una scelta vincente. La FAST infatti ha gradi esigenze e la tipica configurazione delle piccola impresa italiana: 15 addetti, una sala server in alta affidabilità con il relativo backup. Da quando sono migrati sul nostro Safetycloud Virtual Desktop e hanno passato il 100% della loro server farm sul nostro cloud privato, hanno semplificato ulteriormente la loro attività e visto un risparmio elettrico importante. Parliamo di circa 1770 KWh in meno di un anno, un 40% in meno di consumi mensili sull’elettricità!


quindi sì ho risparmiato e il passaggio al cloud mi ha assorbito il maggior costo dell’energia. Se fossi rimasto lì come ero, ora pagheremo un sacco di soldi.

Dall’intervista capisco che Massimo prima di procedere probabilmente non aveva compreso fino in fondo quanto avrebbe risparmiato. Il risparmio economico è stata una piacevole sorpresa e

…e a saperlo lo facevo almeno sei mesi prima!

Massimo, FAST

Che dire di più? Se anche tui hai la stessa esigenza e hai bisogno di chiarimenti ad hoc, scrivimi!

Sei interessato a quest’argomento?
Compila il modulo e ti ricontatteremo al più presto

Restiamo in contatto!

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere aggiornamenti importanti sui nostri eventi e prodotti.

subscribing…