Serverlab ha iniziato a lavorare con Citrix nel 1996, ad oggi sono la bellezza di 26 anni. Siamo Partner Citrix da 26 anni!

Cosa è successo in questi anni e perché mai ci siamo interessati a questa tecnologia? Te lo racconto in questo video.

Tutto è nato dall’esigenza di clienti che ci chiedevano insistentemente di lavorare a distanza con le loro applicazioni Microsoft Access e Visual Basic.

Nel lontano 1996 qualsiasi applicazione GUI (Grafic User Interface) non era remotizzabile. Quindi non solo Microsoft Access, ma qualsiasi altra applicazione Windows basata sulla grafica a finestre, nello strettissimo tubo di 30 o 64 Kbit non ci poteva passare.

Molti si illudevano di fare funzionare su internet applicazioni Client/Server, ma non avevano considerato che il protocollo TCP/IP ad ogni salto di router funziona a dente di sega rendendo terribilmente lenta un’applicazione Client/Server quanto il Client sta sul PC e il Server risiede anche soltanto a 20 Km di distanza. Anche questa richiesta non poteva essere soddisfatta con le tecnologie allora esistenti.

Citrix, la rivoluzione IT

Nell’estate del 1996 scoprimmo Citrix che aveva inventato qualche cosa che non si era mai visto: Citrix aveva inventato un protocollo che spediva a velocità pazzaesca quello che avveniva sui server, quindi bastava mettere assieme dati e programmi sul server e tutto funzionava alla perfezione anche con una banda ridicola.

Questo protocollo non inviava le pesanti immagini che riproducevano le videate, ma solo le “primitive”, funzioni matematiche che descrivevano la grafica delle applicazioni. Ad esempio: per spostare una finestra Windows non trasferiva la grafica bitmap di quella finestra, ma le due coordinate della finestra: 4 byte invece di 1 Mbyte.

In quel torrido pomeriggio, grazie a Citrix WinFrame, giocammo a Windows Solitaire fra Faenza e Milano con un modem a 33.600 baud, una banda ridicola, ma sufficiente per spostare le carte da poker in tempo reale a 300 Km di distanza.

Fu una grande emozione con quel primo Citrix Winframe che di fatto aveva già tutto:

  • creazione della multiutenza per Windows Server
  • emulazione del PC Windows in maniera che le applicazioni “credessero” di girare dentro ad un PC fisico, mentre giravano su server
  • virtualizzazione delle code di stampa
  • redirezione bidirezionale delle porte fisiche presenti sul PC per gestire scanner, barcode, stampanti locali, microfono, ecc.

Oggi lo chiamiamo Remote Desktop Server o Terminal Server, lo aveva inventato Citrix, aggirando tutti gli ostacoli che una tecnologia completamente nuova poteva porre alle applicazioni esistenti che erano stare realizzate per funzionare solo sui PC e non su server multi-utente.

Citrix aggiunse poi successivamente molti altri componenti:

  • il bilanciamento di carico per scalare da 20, 30 utenti a migliaia
  • l’interfaccia web per accedere in maniera elegante e semplice all’infrastruttura
  • la sicurezza per isolare la Citrix Farm dal mondo esterno grazie al reverse proxy Citrix NetScaler

Nome in codice Constellation, il nuovo progetto

Agli inizi degli anni 2010, Citrix aveva realizzato il progetto Constellation pensato fin dal 2005. La potenza di 64 bit ed un ridisegno completo del protocollo ICA ora divenuto HDX, fece fare un ulteriore balzo verso le esigenze dei clienti, rendendo possibile lavorare su CAD muovendo gli oggetti in tempo reale. Il progetto era nato da una richiesta di un cliente speciale, la Boeing di Seattle. Il CAD 3D fatto a distanza divenne realtà e i preziosissimi progetti del settore aerospaziale potevano essere elaborati da fornitori esterni senza che i file lasciassero la cassaforte dei dati aziendale.

https://channeldailynews.com/news/constellation-aligns-four-initiatives-for-citrix/14445

User experience elevata a qualsiasi latenza di banda

In questo ultimo decennio Citrix ci ha offerto su un piatto d’argento di avere sempre a portata di mano le nostre applicazione con qualsiasi tipo di endpoint, quindi Mac, Windows, Linux, Android e a qualsiasi distanza. Le problematiche legate alla latenza di banda delle connessioni 3G furono superate e, se vogliamo fare un bilancio di questi 26 anni, possiamo dire che qualsiasi tipo di esigenza è stata risolta con Citrix.

Partner Citrix: Ginocchia negli spigoli

Servelab in questi ventisei anni 26 anni di partnersip con Citrix, ha realizzato molte Citrix Farm e ha definito le sue best practices che sono la somma delle best practices Citrix e Microsoft con in più l’esperienza dettata dai tanti ginocchi sbattuti negli spigoli, potrei fare un elenco lunghissimo.

Hai anche tu una storia Citrix da raccontare?

Scrivimela su Whatsapp oppure usa il form qui sotto.

Sei interessato a quest’argomento?
Compila il modulo e ti ricontatteremo al più presto

Restiamo in contatto!

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere aggiornamenti importanti sui nostri eventi e prodotti.

subscribing…