NGI Eolo

 

Serverlab propone Eolo di NGI come soluzione di connettività a banda larga wireless per le imprese che intendono fare pieno uso delle più aggiornate tecnologie nella propria infrastruttura informatica.

Con oltre 100.000 clienti e 15 milioni di investimenti annui, NGI è il maggiore operatore europeo di wireless, caratterizzato dalla maggiore crescita anno su anno.

Banda larga senza fibra ottica

La fibra ottica necessaria per utilizzare la rete ad alta velocità, non copre tutto il territorio nazionale. Se alcune zone sono praticamente irraggiungibili, in altre l’allacciamento alla fibra ottica può avere costi decisamente proibitivi per la propria azienda.

Eolo di Ngi è una connessione wireless fissa, che nasce dalla volontà di NGI di portare la banda larga ovunque, anche nelle zone attualmente non coperte da servizi xDSL.

Usare tutto il potenziale del Cloud Computing

La banda larga di Eolo elimina uno dei maggiori ostacoli contro la diffusione del Cloud Computing in Italia: la mancanza di banda sufficiente.

Eolo può garantire la banda di upstream e downstream per singolo cliente fino a 400 Mbit/s simmetrici, il necessario per dare alle aziende la libertà di usare servizi di cloud pubblico e privato secondo le proprie esigenze. VPN, Storage, Disaster Recovery, distribuzione delle applicazioni, e tanti altri servizi cloud che fanno ordine, riducendo i costi dell’infrastruttura informatica interna.

Completa indipendenza dalla rete di Telecom Italia

La rete di distribuzione e trasporto di EOLO si appoggia a infrastrutture proprietarie di NGI, che ne detiene diretto controllo. Questo permette a NGI di basare la sua infrastruttura radio sulle più innovative tecnologie e vendor di mercato: Alvarion, Motorola, SIAE Microelettronica e Linkra Networks.

I 25 collegamenti DWDM da 1 Gbit/s, 70 ponti radio da 1 Gbit/s, 230 ponti radio da 300 Mbit/s e 300 ponti radio da 100 Mbit/s assicurano la banda e la ridondanza a tutte le BTS della rete.
connessione a 10 Gbit/s con Level 3 per la banda internazionale, 10 Gbit/s con BT Italia/I.NET per la banda internazione e nazionale e 10 Gbit/s verso il MIX (Milan Internet eXchange);

Caratteristiche Tecniche di EOLO

  • Totale indipendenza dalla rete di Telecom Italia. La rete di distribuzione e trasporto di EOLO si appoggia a infrastrutture proprietarie di NGI, che ne detiene dunque diretto controllo;
  • Infrastruttura radio basata sulle più innovative tecnologie e vendor di mercato: Alvarion, Motorola, SIAE Microelettronica, Linkra Networks.
  • Banda e la ridondanza assicurata a tutte le BTS della rete – 25 collegamenti DWDM 1 Gbit/s, 70 ponti radio da 1 Gbit/s,  230 ponti radio da 300 Mbit/s e 300 ponti radio da 100 Mbit/s .
  • Connessione a 10 Gbit/s con Level 3 per la banda internazionale, 10 Gbit/s con BT Italia/I.NET per la banda internazionale e nazionale e 10 Gbit/s verso il MIX (Milan Internet eXchange);
  • Banda di upstream e downstream per singolo cliente fino a 400 Mbit/s simmetrici;
  • Ridondanza dei nodi principali della rete attraverso collegamenti magliati;
  • Capacità complessiva di tutte le celle della rete per oltre 50 Gbit/s;
  • Core del network basato su router Cisco 7606, concentratore degli accessi PPPoE tramite cluster di Cisco ASR 1006;
  • Latenza massima BTS EOLO – NOC NGI inferiore a 30 ms;
  • Ogni BTS è dotata di gruppo di continuità ad alto rendimento e monitoraggio real-time delle condizioni ambientali;
  • Monitoraggio continuo della rete di trasporto per ottimizzare la latenza e la disponibilità di banda. La latenza nei vari punti della rete è monitorabile costantemente online;
  • Possibilità di avere un indirizzo IP statico o routing di rete di classi di indirizzi IP statici da 8 a 32 (e maggiori su richiesta).

Serverlab è rivenditore autorizzato NGI Eolo

La copertura di EOLO è in continua espansione. Attualmente si sta sviluppando la copertura nel nord Italia.

Quanto può costare Eolo per la tua azienda?

Compila il modulo. ti contatteremo al più presto.

Sei interessato a quest'argomento?
Compila il modulo e ti ricontatteremo al più presto

Serverlab