Softricity, Citrix e Server Virtuali nel Comune di Cremona

Scritto il 05/06/2006
 
 

server virutali: tecnici settore sviluppo informatico comune di cremona

Marco Torchiana ed alcuni tecnici del Settore Sviluppo Informatico e Tecnologico del Comune di Cremona

Marco Torchiana, direttore del Settore Sviluppo Informatico e Tecnologico del Comune di Cremona, con la sua squadra di tecnici IT sta mettendo in atto una trasformazione tecnologica interessante e innovativa per il settore pubblico, avvalendosi dell’esperta collaborazione di Serverlab:

“La nostra esperienza con Serverlab nasce da un progetto pilota per implementare le tecnologie Softricity all’interno del sistema informatico del nostro Comune. Lo scopo era utilizzare Softricity per agevolare e ridurre l’onere di gestione delle applicazioni sui 450 pc del Comune. Oltre a Microsoft Office ci interessava distribuire le applicazioni amministrative e finanziarie, di gestione dei tributi, delle pratiche edilizie e dello sportello unico.

Softricity ci ha permesso di ribaltare la precedente impostazione dove Office doveva essere installato 250 volte. Ora Office, così come qualsiasi altra applicazione, viene preparata una sola volta con Softricity che poi la rende disponibile ai nostri utenti in base alle autorizzazioni decise centralmente, senza che gli utenti si rendano conto della differenza. L’uni ca installazione che dobbiamo fare nei pc è il client Softricity.

Questo è stato il primo successo ed ora stiamo andando avanti verso la centralizzazione con Citrix. Al momento abbiamo installato l’infrastruttura per l’accesso alle applicazioni dall’esterno, Citrix Access Gateway EP, che permette ai nostri fornitori di software di fare manutenzione in VPN senza spostamenti dai loro uffici. In futuro questa infrastruttura consentirà anche la sperimentazione del telelavoro.

L’introduzione di Citrix ci permetterà inoltre di utilizzare i thin client come terminali utente, la previsione è di installarne nel prossimo futuro circa 150 in sostituzione di altrettanti PC, e abbassare ulteriormente i tassi di intervento per guasti hardware.

Server Virtuali con VMware

La grande novità della parte di deployment di Softricity e di Citrix è l’utilizzo di server virtualizzati con VMware.

” VMware permette di ottimizzare le nostre risorse hardware consolidando più server virtuali su un’unica macchina fisica e di garantire tempi di ripristino brevissimi in caso di perdita di dati. Possiamo configurare vari server su una singola macchina utilizzando al meglio lo spazio disponibile. Con i server virtualizzati da VMware il disaster recovery si riconduce al ripristino del file immagine della macchina virtuale.”

Dall’uso delle tecnologie Citrix, Softricity e VMware nei prossimi 3-4 anni ci aspettiamo un ritorno positivo in termini di risparmi gestionali e di miglioramento della soddisfazione dell’utenza per cui possiamo affermare che vediamo il futuro del nostro sistema informatico incentrato nelle forti sinergie create da queste tre tecnologie”.

Serverlab