Business Continuity: quanto costa restare in panne?

Scritto il 12/10/2013
Business Continuity
 

Quanto costa tenere fermi i tuoi dipendenti per mezz’ora?

A partire da questa provocazione si è tenuta il 9 ottobre scorso la tavola rotonda organizzata da Serverlab sui temi delle continuità operativa nel trasporto dati.

Il focus tutto sulla Business Continuity,  incentrato su:

  • come collegare le sedi non coperte da banda larga
  • i nuovi strumenti che aumentano l’affidabilità della rete dati

L’intervento di Emanuele Neri della NGI SpA ha fatto il punto sulle possibilità di disporre di banda larga via radio con particolare attenzione all’Emilia Romagna, finalmente coperta dalla NGI, un’azienda che offre fino a 400 mbit di banda simmetrica tramite il loro protocollo wireless proprietario.

Johnny Sabadin, per Serverlab, ha portato la sua esperienza con le connessioni satellitari, confrontando le potenzialità e i limiti di una tecnologia che allo stato attuale offre banda larga bidirezionale a basso costo, seppur con elevata latenza.

Paolo Ballanti di Stonesoft Italia ha mostrato la potenza della VPN Multilink, il brevetto di Stonesoft che rende agile creare e gestire centinaia di VPN consentendo al contempo un’affidabilità impareggiabile nel trasporto dati.

Andrea Mazzoni di Serverlab ha raccontato con esempi pratici com’era ieri gestire i firewall e il trasporto dati e quanto è più agile e sicuro oggi con le tecnologie SafetyCloud.

Un doveroso ringraziamento va al padrone di casa, Itacalibri Srl che ha gentilmente offerto la sua (invidiabile) sala convegni!

safetycloud-ngi

L’intervento di Emanuele Neri

 

Serverlab