Microsoft licensing: via gli equivoci

Scritto il 16/07/2011
 

Se c’è un argomento che produce leggende metropolitane è il Microsoft Licensing.

Visto che il 2011 ha portato qualche semplificazione cerco di sgombrare il campo da alcuni dubbi ed equivoci.

Le licenze OEM

Le licenze OEM sono quelle che si acquistano unitamente a un server o a un PC.

Nascono con l’hardware, muoiono con l’hardware. Se il server è obsoleto, butto col server anche la licenza di sistema operativo che ho acquistato assieme al server.

Quando conviene una licenza OEM Server?

Occorre analizzare  il ciclo di vita dei sistemi operativi Microsoft Server.

Un server acquistato ad inizio 2008 con Windows 2003 in OEM non era un favoloso investimento visto che Windows 2003 è uscito nel 2003 e nel 2008 è uscito il nuovo sistema operativo Windows 2008.

Poi, nel 2009, è uscito Windows 2008R2 che è completamente diverso da Windows 2008 in quanto è solo a 64 bit.

Windows 2008R2 in versione OEM è un buon investimento?

Sì, considerando che il server con cui lo acquisto sarà al passo coi tempi per circa 5 anni.

Quindi questo è il momento ideale per comprare licenze Server in OEM: un ottimo investimento a 4/5 anni perché sono “in fase”: cioè si ammortizzeranno assieme al server e quando il server sarà obsoleto lo sarà probabilmente anche il sistema operativo e quindi non perderò nessuna parte dell’investimento.

I sistemi virtuali e il nuovo licensing

Windows 2008R2 è un punto di svolta anche per la virtualizzazione: è incorporata. Microsoft ha rilasciato Hyper-V per virtualizzare i server e lo ha incorporato nella distribuzione di Windows 2008R2.

Anche nelle versioni OEM? Si, guardiamo l’etichetta di un sistema OEM:

Windows 2008 R2 OEM

Ci sono DUE chiavi: una per il sistema di virtualizzazione e una chiave per il sistema ospitato.

E se per virtualizzare si usa Citrix XenServer o VMware ESX?

È valida ugualmente, userò solo la chiave “Virtual Key”.

Scarica il licensing 2011 di Windows Server per ambienti virtualizzati

Sommare le OEM

Le licenze OEM, si possono sommare!

Quindi se acquisto un Server con due licenze Server OEM, le appiccico sopra e sono in regola.

Due etichette di Windows Server 2008R2 su un server significano: qui dentro possono girare due istanze di Windows Server 2008R2 (o 2003).

Se acquisto due Windows Server 2008R2 Enterprise in OEM quindi posso farci girare otto istanze di Windows Server 2008R2 (o 2003) sullo stesso server.

Moltiplicare i server (virtualizzando)

Le licenze ideali per i sistemi virtuali sono quelle che permettono installazioni multiple:

  • Windows 2008R2 Server Enterprise vale fino a 8 processori e offre la possibilità di ospitare fino a 4 istanze di Windows Server per ogni server fisico
  • Windows 2008R2 Server Datacenter è licenziato per processore (quindi va comprata una licenza per ogni processore che è a bordo del server) ma offre la possibilità di ospitare illimitate istanze di Windows Server per ogni server fisico

Il consumo licenze, nel mondo virtuale

La regola è: l’istanza risulta attiva fino a che consuma memoria.

Se creo 8 server virtuali,  ma ne accendo 4, pago per 4.

Alla stessa maniera, se ho un server di appoggio o di disaster recovery che contiene la copia dei server di produzione, non devo pagarne le licenze in quanto non sono attivi.

Fare downgrade

Quando posso fare downgrade a Windows 2003 o XP?

Sempre, anche con sistemi operativi OEM.

Quindi:

  • Windows 7 Professional o Ultimate -> posso fare downgrade a Windows XP
  • Windows 2008R2 Standard o Enterprise -> downgradabile a Windows 2003 Standard o Enterprise

Cosa serve per essere in regola?

Il Media Kit, cioè il CD/DVD-ROM di installazione originale, acquistabile online da Microsoft per poche decine di Euro.

Come ci si regola con le CAL?

Se ho fatto downgrade a Windows Server 2003 ma ho tutte le CAL del Windows 2008 nessun problema, sono valide.

Se invece ho tutte le CAL di Windows 2003 (user o device) e attivo anche un solo server Windows 2008, devo aggiornare le CAL a Windows 2008.

Serverlab