Passare a Windows 7 è più facile e veloce con XenDesktop 5

Scritto il 25/05/2011
 

La migrazione a Windows 7 vi sembra un’impresa titanica? Citrix XenDesktop 5 vi aiuta a tagliare i tempi e i costi dell’upgrade al nuovo sistema operativo Microsoft.

Come? Essenzialmente in 3 modi:

  1. l’installazione di Windows 7 è più rapida perché si fa 1 volta sola per tutti i pc (il costo operativo è decisamente ridotto)
  2. i desktop e le applicazioni vengono centralizzate in un datacenter; d’ora in poi potrete apportare gli aggiornamenti contemporaneamente in tutta l’azienda
  3. grazie alla virtualizzazione desktop potrete eseguire il sistema operativo e le applicazioni più recenti sull’hardware già presente in azienda.

Windows 7 strizza l’occhio al virtuale

Microsoft ha costruito Windows 7 tenendo presente il trend IT attuale, ovvero la presenza sempre maggior di infrastrutture IT virtualizzate. Si può dire che Windows 7 è stato pensato per lavorare in infrastrutture virtualizzate, e Citrix è il leader indiscusso della virtualizzazione dei desktop.

Se ancora non avete adottato Citrix XenDesktop, il doppio passaggio simultaneo a Windows 7 e a XenDesktop può spaventarvi sia dal punto di vista economico, sia da quello gestionale. Vediamo come andrebbero le cose senza XenDesktop…

Aggiornamento a Windows 7 – metodo tradizionale

Da Windows XP a Windows 7 il salto è grande. Non tutte le applicazioni funzioneranno sul nuovo sistema operativo Microsoft. Inoltre, le impostazioni degli utenti e gli script di configurazione dei desktop creati per XP (o Vista) non sono compatibili con Windows 7 perché utilizzano un formato completamente diverso.

In altre parole, bisogna reimpostare tutti i settaggi di ogni utente, incluse le applicazioni – che dovrete installare daccapo – e affrontare i problemi annessi: dalla mancanza del driver di stampa, alle incompatibilità, alla riconfigurazione di tutti gli utenti.

Aggiornamento a Windows 7 – metodo Citrix XenDesktop 5

Con il VDI di Citrix cioè la virtualizzazione del desktop offerto da Citrix XenDesktop 5 l’utente,  effettuato il normale logon sul proprio PC, viene rediretto sul nuovo desktop virtuale in Windows 7. Tutto qui. Trova le proprie applicazioni (o le nuove se abbiamo voluto aggiornarle) e le proprie impostazioni di default.

I programmi che potevano non essere compatibili col nuovo sistema operativo sono stati anch’essi virtualizzati e funzionano ugualmente in quanto isolati dal nuovo sistema operativo.

Le stampanti che non funzionano in Windows 7 perché manca il driver appropriato, funzionano grazie alla virtualizzazione del driver di stampa. Per fare questo usiamo la tecnologia ThinPrint vLayer (un add-on estremamente compatto ed economico).

Le proprie impostazioni sono stati anch’essi isolati e memorizzati su un database SQL. Col passaggio al “PC virtuale” ci si guadagna anche in stabilità ed affidabilità: per il profilo su SQL usiamo la tecnologia RES. Col passaggio al VDI ci si guadagna quindi anche in riduzione dei costi di help desk perché i profili e le impostazioni utente sono gestiti da una console, centralmente.

E tutti questi PC virtuali quanto pesano (e costano) per lo storage aziendale?

XenDesktop  5 impiega un’unica immagine desktop Windows 7 per l’intera azienda. Quindi soli 50 GB per tutti gli utenti, non 50+50+50+50+50…. Basta  configurare solo un desktop standard virtuale, dove andranno installate le applicazioni comuni a tutti gli utenti come Outlook, Internet Explorer, Office, il proprio ERP, eccetera. Se poi esistono utenti che hanno esigenze molto diverse possiamo creare due immagini per i due diversi gruppi di utenti, ma sono sempre 100 GB invece di migliaia.

E le personalizzazioni degli utenti? Citrix le gestisce in modo indipendente dal desktop, unendole al desktop standard nel momento in cui l’utente richiede l’accesso al proprio desktop aziendale.

In questo modo:

  1. non è più necessario comprare pc nuovi, perché XenDesktop userà i pc esistenti come terminali sui quali è possibile far girare sistema operativo e applicativi aggiornati.
  2. gli utenti disporranno di nuovi desktop Windows 7
  3. Citrix XenDesktop aiuterà l’azienda a contenere i costi di amministrazione dei desktop perché gestibili centralmente

Altri vantaggi della virtualizzazione Citrix XenDesktop

Con XenDesktop 5 potrete dare agli utenti l’accesso a desktop e applicazioni da qualunque luogo o dispositivo, migliorando decisamente la sicurezza dei dati, poiché non saranno più salvati sui pc degli utenti, ma nel datacenter aziendale.

Serverlab