Protezione dello storage

Scritto il 27/10/2008
 

La protezione dello storage con NetApp è semplice perché gestita da un’unica piattaforma che scala risorse e dati in tutta l’azienda a seconda delle impostazioni di crittografia dei diversi ambienti storage.

Consolidamento e privacy con Cryptainer

Grazie a Cryptainer di NetApp, i vari reparti delle aziende possono consolidare i propri dati in infrastrutture condivise ma protette, risparmiando anche in termini di struttura IT e flessibilità perché le risorse e i dati sono centralizzati nel datacenter.

Questo vale non solo per i dati, le informazioni aziendali e la proprietà intellettuale, ma anche per tutto ciò che riguarda i clienti. La privacy dei clienti viene tutelata grazie alla scalabilità della soluzione NetApp: ogni reparto, a qualsiasi livello dell’infrastruttura IT si trovi, è in grado di accedere, modificare e cancellare dati o informazioni sulla base di quando stabilito centralmente.

Protezione di backup e disaster recovery

L’azienda può proteggere gli storage di backup e disaster recovery dal rischio di furto o smarrimento: NetApp crittografa i dati prima di scriverli su disco (o su nastro) così che, una volta archiviati, sono a disposizione del solo personale autorizzato. Il tutto senza interferire con il processo di backup: grazie alla compressione integrata basata su hardware, i dati di backup crittografati occuperanno la stessa quantità di disco (o di nastro).

Protezione delle applicazioni

Quando le applicazioni vengono integrate con storage di rete, le soluzioni NetApp aumentano la protezione crittografando tutti i tipi di dati provenienti da più host e applicativi, senza il bisogno di integrazioni a livello di server o di software. Il tutto senza perdere un secondo di operatività, poiché le soluzioni per crittografia NetApp possono essere implementate mantenendo i dati online.

Serverlab